MOZAMBICO AL MACFRUT 2021 GRAZIE AD AICS E UNIDO: promozione commerciale, buone pratiche e cooperazione allo sviluppo

Maputo, 10 Settembre 2021 – Una nutrita delegazione dal Mozambico, composta da 4 rappresentanti del Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADER) e 5 imprenditori del settore ortofrutticolo, ha partecipato all’edizione 2021 di MACFRUT, conclusasi giovedì 9 Settembre a Rimini. La presenza in fiera, garantita nella cornice dell’African Pavillon con uno stand dedicato al Mozambico, e il programma di visite e business matching dello study tour sono stati possibili grazie al supporto dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e all’organizzazione di UNIDO (United nations industrial development organization).

Durante la 3 giorni, un intenso programma di incontri con buyers internazionali, investitori, Istituzioni Regionali e partner commerciali ha consentito ai membri della delegazione di conoscere a fondo realtà produttive italiane del settore, con l’obbiettivo di sviluppare partnership a più livelli e stimolare la crescita delle più promettenti imprese ortofrutticole mozambicane. In parallelo, i rappresentanti del MADER hanno visitato il Centro agro-alimentare di Rimini e il mercato all’ingrosso di Cesena, oltre ad approfondire i servizi di innovazione e qualità offerti dalla Regione Emilia-Romagna durante un incontro apposito. Obbiettivo delle diverse visite è stato rafforzare le competenze e le capacità del MADER in vista della realizzazione del Centro agroalimentare di Chimoio, nella Provincia di Manica, dove l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo è impegnata per la ricostruzione post ciclone IDAI.

La visita al MACFRUT si inquadra inoltre nell’iniziativa MAIS VALOR, finanziata da AICS e realizzata da UNIDO, che tra i diversi obbiettivi intende facilitare proprio l’accesso a tecnologie sostenibili, allo scopo di migliorare la qualità dei servizi offerti e l’intero comparto ortofrutticolo in Mozambico. Lo sviluppo sostenibile delle catene di valore del settore agroalimentare è al centro del progetto e costituisce la chiave di volta per l’adozione di buone pratiche, sia in campo che post-raccolta, inclusi servizi di integrazione della filiera, ottimizzazione della logistica e certificazioni di qualità.

Il bilancio finale risulta decisamente positivo: sono stati visitati 2 centri agro alimentari e 1 società cooperativa di specializzazione sui principali prodotti ortofrutticoli italiani, svolti 12 incontri B2B e garantita una presenza in fiera con una rinnovata immagine del Mozambico, che insieme agli altri Paesi Africani si presenta come un’opportunità di investimento e partenariati commerciali. Un ringraziamento anche all’Ambasciata d’Italia di Maputo per il supporto dato alla delegazione in vista della visita.

AICS Maputo, in partnership con il MADER e un ampio ventaglio di partner locali ed internazionali, supporta da oltre 20 anni lo sviluppo rurale del Mozambico rafforzando le competenze delle istituzioni locali per una migliore gestione del territorio e delle sue risorse, facilitando la costruzione di impianti per l’irrigazione, promuovendo investimenti privati e servizi finanziari, sostenendo la creazione e il funzionamento di associazioni e cooperative ed infine contribuendo all’aumento del valore aggiunto dei prodotti agricoli locali, favorendone la commercializzazione.

UNIDO con il suo progetto MAIS VALOR mette in atto la strategia di supporto alle imprese perché, attraverso l’introduzione di pratiche agro-industriali, possano integrarsi su mercati di prodotti qualità, siano più competitivi e garantiscano valore aggiunto al settore agricolo, a beneficio di un Paese che conta sull’agricoltura per l’80% della ricchezza nazionale. I risultati del progetto saranno raggiunti attraverso un approccio di filiera, integrando e coinvolgendo gli attori del settore privato, perché possano allinearsi alle strategie del Governo Mozambicano di crescita sostenibile ed inclusiva. I piccoli agricoltori, con un’attenzione particolare ai giovani e alle donne delle aree rurali delle Province di Manica e Cabo Delgado, saranno i principali beneficiari diretti del Progetto.

Posted in .