Italia e Mozambico: una lunga storia di amicizia in un sito dedicato

Il Cine-Teatro Scala ha vissuto momenti di grande emozione in occasione della cerimonia di lancio del sito web dedicato all’amicizia tra Mozambico e Italia, quando il Prof. Dr. Brazão Mazula ha ricordato le tappe della lunga storia che lega i due Paesi.

Una storia fatta di amicizia, solidarietà e cooperazione “dinamica, flessibile e realistica”, secondo le parole dell’ex rettore dell’Università “Eduardo Mondlane”.

Brazão Mazula ha anche ricordato i colloqui avuti con l’ex ambasciatore italiano a Maputo, Manfredo Incisa di Camerana, durante i negoziati che hanno portato all’Accordo Generale di Pace, nonché la disponibilità dimostrata da un altro ambasciatore italiano a Maputo, Ugo de Mohr, che si è messo a disposizione per la riabilitazione della Fortezza di Maputo, “oggi un’importante attrazione turistica per la capitale del Paese”, e tutti gli accordi tecnici e culturali che l’Italia ha firmato con il Mozambico nell’ambito della cooperazione universitaria.

L’Ambasciatore Gianni Bardini ha spiegato come è nata l’idea di un sito web dedicato alla storia dell’amicizia tra Italia e Mozambico, come “l’idea sia nata da una conversazione con Oscar Monteiro sul tema della memoria: l’intensa collaborazione e amicizia che lega Italia e Mozambico da prima dell’indipendenza merita uno spazio da coltivare e salvaguardare, soprattutto quest’anno con il trentennale dell’Accordo di Roma”.

L’obiettivo del sito è quello di creare un luogo virtuale di riferimento dove far convergere documenti e materiali relativi alla storia delle relazioni italo-mozambicane. Come ha osservato l’ambasciatore Bardini, “il Mozambico ha una popolazione molto giovane, mentre alcuni dei protagonisti di questa amicizia, come l’ex ambasciatore Incisa di Camerana, non sono più tra noi. È quindi importante conservare – anche a beneficio delle generazioni future – la memoria di come l’Italia e il Mozambico abbiano collaborato nei più svariati campi per costruire le istituzioni del giovane e nascente Stato nazionale mozambicano”.

Il sito – disponibile gratuitamente al link https://italomozhistoria.com si configura come un archivio digitale che raccoglie materiale documentario, stampe, materiale fotografico e testimonianze di questa ricca tradizione di incontri e cooperazione tra i due Paesi, con l’obiettivo di evitare che questa memoria vada perduta, anche a beneficio delle generazioni future. L’archivio sarà aperto al contributo di tutti coloro che sono stati protagonisti di questo percorso comune, che potranno contattare l’Ambasciata per segnalare documenti in loro possesso da inserire nel sito.

Posted in Uncategorized and tagged .